Archivio news 15/04/2020

CAMPIONATI 19/20: LA LIGA

Il nostro CEO Badini ha tracciato la linea societaria


Che ne sarà dei campionati 19/20? Verranno annullati? Sospesi? Continueranno?

Date la perplessità e la curiosità sul tema, ieri sera nell’ottava puntata di Sportland25 abbiamo fatto chiarezza. A quasi un mese di distanza, quando il 20 marzo ne avevamo parlato per la prima volta, Andrea BadiniCEO di Sportland, in collegamento Skype ha tracciato la linea societaria. «Oggi pensare al calcio è difficile. Quando senti notizie come quella della morte di Franco Lauro, (scomparso pochi minuti prima della diretta Facebook, ndr), diventa estremamente complicato. La salute viene prima di tutto. Ogni giorno la situazione, anziché migliorare, peggiora e non è facile immaginare degli scenari futuri. Sarebbe inutile. Noi fin dal primo blocco delle attività seguiamo il Comitato Regionale Lombardia della FIGC. La Federazione non ha ancora dato un segnale ufficiale in merito alla sospensione definitiva dei campionati, anche se credo che ormai sia davvero impossibile riprendere in estate a livello dilettantistico e a maggior ragione giovanile. Se dovessimo avere le garanzie medico-sanitarie e il via libera già in estate, ben venga, ma anche noi pensiamo di tornare a giocare a settembre».

In caso di ripresa in autunno, come si procederà? Si completeranno le competizioni 19/20 o si farà un reset cominciando subito la stagione 20/21? Queste domande le abbiamo fatte anche alle squadre per conoscere la loro opinione. «Il questionario/sondaggio ha ricevuto 119 risposte. Ci ha fatto molto piacere percepire una così grande partecipazione. Circa il 50% ci ha chiesto di continuare i campionati. Non abbiamo ancora preso una decisione ufficiale, ma è molto probabile che, se torneremo in campo dopo l’estate, si vada verso un completamento dei campionati in due mesi. Questa è anche la nostra volontà. Concentreremmo le gare mancanti tra settembre e metà ottobre: le soluzioni potrebbero essere doppia gara settimanale e playoff con serate-evento che prevedono più match ravvicinati. Poi a novembre potremmo partire con i campionati 20/21».

Sul torneo aziendale Corporate Challenge: «Seguiremo con ogni probabilità la linea individuata per tutti i campionati Sportland. Avrebbe dovuto cominciare a inizio marzo. Se, come speriamo, tornassimo in campo a settembre, impiegheremmo i primi mesi per giocare l’edizione primaverile, che sarebbe praticamente posticipata. Da dicembre penseremmo al nuovo Corporate 20/21».

 

 

Qualsiasi provvedimento ufficiale verrà pubblicato esclusivamente sui nostri canali di comunicazione ufficiali (sito e social). In uno scenario così in continua evoluzione è ancora il momento di temporeggiare. Noi siamo costantemente al fianco dei nostri tesserati e vi ringraziamo per il sostegno che ci dimostrate ogni giorno. Quando si potrà riprendere, ci faremo trovare pronti. La vostra voglia di sport e calcio è la nostra. Ripartiremo assieme. Più forte di prima.

 

 

Durante l’ottava puntata sono stati toccati tanti tasti interessanti per il presente e il futuro del calcio, amatoriale e non solo. Grazie a Marco ScianòDirettore Generale del Piacenza Calcio, abbiamo affrontato anche aspetti legati al professionismo. Rivivi la puntata quando e dove vuoi.

 

 

 

#Sportland25