Archivio news 17/12/2019

AVR CUP 2019

Servizio Brignoli - BMS


BM SÌÌÌÌÌÌÌ !!!!!!! L’AVR CUP HA I SUOI NUOVI PADRONI !

 

 

BRIGNOLI - BMS        6-7

RETI: 5’ Veneziano (BR), 13’ Romano (BM), 14’ Moscatelli (BM), 17’ Shtjefni (BR), 18’ Bejenaru I. (BR), 19’ Consoli (BM); 1’ st Moscatelli (BM), 3’ st Scala (BM), 4’ st Moscatelli (BM), 10’ st Veneziano (BR), 11’, 17’ st Bejenaru I. (BR), 18’ st Romano (BM).

 

 

LA CHIAVE TATTICA

Il cielo è nero sopra Cimiano, ma non stiamo parlando (solo) della situazione meteorologica milanese: BMS si aggiudica la finale delle matricole contro Brignoli e può alzare l’AVR Cup davanti al pubblico in visibilio per la gioia. Non ci poteva essere finale più entusiasmante, forse la sfida più bella dal punto di vista tecnico dell’intero torneo. Il primo tempo è un’altalena di emozioni, la situazione viene spesso ribaltata nel giro di un paio di minuti, ma al duplice fischio tutto è ancora in parità.
A inizio ripresa però la BMS riparte alla grande e sorprende gli avversari portandosi avanti di tre gol. Finisce qui?  Macché!  Brignoli si riorganizza e riparte all’assalto schiacciando i rivali nell’area difensiva, fino a compiere l’ennesima rimonta di una serata folle. Tutto sembra portare ai tempi supplementari, ma l’ultimo guizzo di bomber Romano riporta ancora avanti la BMS e questa volta finisce per davvero.

 

PAGELLE BRIGNOLI

Sostene 6.5 Rispetto al solito la sua percentuale di parate si abbassa: gli avversari sono precisi e gli lasciano pochi margini di intervento. Forse però sulla rete decisiva poteva fare qualcosa di più.

Brignoli S. 6.5 Il suo ingresso permette ai compagni in debito di ossigeno di riprendere fiato. Negli spezzoni giocati si limita a coprire senza assumersi grandi rischi.

Bejenaru E. sv. Non trova spazio e assiste da fuori alla Grande Finale.

Fiorino 7.5 Tira delle fucilate di violenza inaudita, gli avversari avvertono il pericolo e quando possono cercano di disinnescarlo in anticipo.

Veneziano 8.5 È l’addetto ai calci di punizione: se c’è da battere un piazzato si fanno tutti da parte e lasciano fare a lui. E per ben due volte trafigge Biddeci.

Shtjefni 7 Entra nel tabellino dei marcatori con un tap-in che non si può sbagliare. In alcuni momenti sembra però nascondersi... di certo non al 100% delle sue possibilità.

Bejenaru I. 8.5 Gara eccellente dall’inizio alla fine, la BMS non sa proprio come contenerlo. Con un palo e una tripletta è senza dubbio uno dei migliori in campo.

Brignoli N. 7 Molto ben marcato, non riesce a giocare come avrebbe voluto.  Si rivede traccia del suo genio nella costruzione della rete del 5-6.

 

 

PAGELLE BMS

Biddeci 7.5 Inizio non perfetto: la punizione di Veneziano gli buca le mani e finisce nel sacco. Ma è solo una defaillance, infatti si riprende subito e torna immediatamente sui suoi livelli.

Terrasi e Tartaglia sv. Gli tocca per lo più fare il tifo osservando da fuori ciò che accade.

Moscatelli 8.5 Flow of consciousness, trance agonistica… chiamatela come volete, fatto sta che il n° 5 di BMS non lo ferma proprio nessuno! Tre gol e serata perfetta.

Mingoia 6.5 Si muove molto ma questa volta non riesce a combinare molto.  Sembra sul punto di accendersi da un momento all’altro, ma la tanto attesa vampata questa volta non arriva.

Basilico 7 Cade nell’errore di portare palla troppo a lungo, e non è la prima volta che accade.  Tutto sommato la sua presenza in avanti viene sempre avvertita come una minaccia dai difensori avversari.

Romano 8.5 Il vice-cannoniere del torneo non fa mancare il suo apporto neppure nella serata più importante. Sblocca la gara per i suoi ma soprattutto chiude le danze con un colpo di puntazza che getta tutta Brignoli nello sconforto.

Scala 7.5 Trascorre il primo tempo in panchina ma sembra un leone in gabbia, e non appena lo liberano fa infatti sentire il suo ruggito.

Consoli 7.5 La sua rete, arrivata su un calcio di punizione ben piazzato, è di fondamentale importanza poiché permette ai suoi di arrivare all’intervallo sul risultato di parità.