Archivio news 10/12/2019

AVR CUP 2019

Servizio BMS - L22


SPQR: SEGNANE PURE QUATTRO, ROMANO!

 

 

BMS - L22            6-2

RETI: 4’ Romano (B), 6’ Moscatelli (B), 12’ Scala (B); 2’, 4’, 6’ st Romano (B), 12’ st Vannucci (L), 13’ st Lumiera (L).

 

LA CHIAVE TATTICA

Partita che pare scritta fin dall’inizio e il campo infatti non smentisce le aspettative: L22 si presenta con gli uomini contati e senza un portiere di ruolo all’appuntamento e per BMS il passaggio alla finale si traduce in una mera formalità.  Gli all blacks dominano in lungo e in largo chiudendo di fatto la pratica già nel primo tempo, concedendo campo agli avversari solo quando il risultato recita ormai un inesorabile 6-0. Man of the match è il n°9 Romano, autore di ben quattro reti: sblocca il punteggio in avvio di partita e poi chiude definitivamente i conti nella ripresa, spegnendo definitivamente i sogni di L22 di bissare il titolo dello scorso anno.

 

PAGELLE BMS

Biddeci 7.5 Gol incassati a risultato ormai acquisito, appare ancora una volta affidabile e sicuro di sé.

Terrasi 7 Grandi rimpianti per un gol facilissimo sbagliato nel finale.

Moscatelli 7.5 Molto bello l’inserimento con cui conclude l’azione che porta al 2-0.  Avrebbe subito l’occasione di fare il bis ma un palo e una traversa nella stessa azione strozzano la sua esultanza.

Mingoia 7.5 Si muove molto per non dare riferimenti, ma a volte li perde lui stesso. Per il suo compleanno chiede e ottiene come regalo la qualificazione alla finale.

Basilico 7 Una grande chance per entrare nel tabellino dei marcatori, Mattiuz gliela nega in qualche modo.

Tartaglia 7 Ci prova con molta insistenza, non è fortunato nei suoi tentativi.

Romano 8.5 È l’incubo di L22, decide la semifinale calando il poker. 

Scala 7.5 Rapido a entrare in partita, trova il gol pochi istanti dopo il suo ingresso sorprendendo Lumiera fuori dai pali.

Consoli 7 Riesce a difendere anche con furbizia; nel complesso se la cava egregiamente.

 


PAGELLE L22

Lumiera 6 Oltre metà della gara la disputa in porta, ma sembra non voglia proprio sporcarsi le mani perché respinge solo con i piedi. Meglio fuori dai pali.

Martelli 6 Qualcuno deve rimanere dietro a coprire e questa volta il lavoro sporco tocca a lui. Da difensore però le sue qualità vengono estremamente limitate.

Mattiuz 6.5 Nel primo tempo i pericoli maggiori arrivano dalle sue conclusioni, ma Biddeci gli si oppone per tre volte e col passare dei minuti si rassegna alla sconfitta.

Vannucci 6.5 Ha poco spazio e spesso finisce in confusione. Trova il gol aiutandosi con un tocco di braccio, ma nessuno pare accorgersene.

Ioppolo 7 Prova a trascinare la squadra con le sue incursioni solitarie, tiene sempre l’iniziativa e ha il merito di non mollare mai.