Archivio news 20/03/2019

J LEAGUE DEI RECORD

Servizio L.A. Ambrosiana - Squadra del Cuore


AL FOTOFINISH VINCE AMBROSIANA

 

 

L.A Ambrosiana – Squadra del cuore   5-4

Reti: 1’ Morrone (S), 25’ Cenciarelli (A), 1’st Gregori (A), 3’st Mantenuto (S), 5’st Del Miglio S. (A), 6’st Mantenuto (S), 11’st Del Miglio S. (A), 15’st aut. Rossini (S), 20’st Del Miglio S. (A)

 

LA CHIAVE TATTICA

Match che si sblocca subito in avvio di primo tempo con un grande stacco di testa di Morrone, lasciato libero di colpire in area di rigore. Nel corso del primo tempo il ritmo della gara è elevato, tanti tiri in porta e altrettante ottime parate dei due portieri. Quando ormai il primo parziale sembra chiudersi con Squadra del Cuore in vantaggio, Cenciarelli sfrutta una buona opportunità lungo la fascia e, dopo aver saltato un avversario in area, tira in porta battendo il portiere.
L’inizio del secondo tempo è pieno di emozioni e di reti. Botta e risposta tra due squadre che non vogliono lasciare neanche le briciole al rispettivo avversario. Solo un grande Del Miglio S. riesce a determinare l’esito del match grazie a una tripletta che consente ad Ambrosiana di accaparrarsi i tre punti tanto sudati.

 

PAGELLE L.A. AMBROSIANA

Liburdi 7: chiamato spesso in causa, risponde alla grande senza mai esitare.

Adami 7: perfetto in entrambe le fasi, manca un po’ di precisione dal punto di vista tecnico soprattutto quando deve assistere il suo centravanti.

Cenciarelli 7: instancabile lungo la fascia sinistra, è sempre nel posto giusto e si inventa un’azione incredibile per il momentaneo 1-1.

Rossini 6.5: entra molto bene in partita, scambia il pallone con i compagni e tenta più di una volta il tiro. Sfortunato in occasione dell’autorete.

Gregori 7.5: inizio di gara da dimenticare, molto lento e prevedibile. Nella ripresa aumenta i giri e colleziona assist per i compagni, trovando anche la via del gol.

Caravita 6: scampoli di partita nel finale, si fa vedere per qualche buona chiusura.

Barberio 7: eccellente in fase difensiva, una sicurezza su cui la squadra può sempre contare.

Del Miglio D. 6: uno dei meno brillanti, viene spesso oscurato da una marcatura stretta.

Del Miglio S. 8: chi se non lui poteva risolvere la partita? Come i veri attaccanti non lo vedi per gran parte del match, ma nel momento decisivo se ne esce siglando tre reti fondamentali.

 

PAGELLE SQUADRA DEL CUORE

Bedeschi 7.5: tiene in vita le speranze di fare punti salvando spesso la porta con parate straordinarie, alcune miracolose.

Paluzzi 6: non sempre attento allo sviluppo della manovra avversaria, sbaglia qualche anticipo e si fa saltare con troppa facilità.

Morrone 6.5: marca a dovere il centravanti avversario, ma non resiste fino alla fine perdendo quindi il duello.

Foletto 6.5: parte bene gestendo la palla con intelligenza, ma con il passare dei minuti perde il ritmo e sbaglia un po’ troppo.

Gelmi 7: uno dei pochi che salta l’uomo e crea superiorità. Ci riesce poche volte nel corso del match, ma è sempre un potenziale pericolo per gli avversari.

Mantenuto 7.5: si trova nel posto giusto al momento giusto, non una ma ben due volte. Quando sente odore di gol ci si fionda e colpisce.

Giordano 6: fatica a entrare nel vivo del match, da rilevare poco o nulla in una prestazione alquanto opaca.

Tedeschi 6: non giudicabile vistio il tempo che rimane in campo. Occupa la posizione di centrale difensivo per una decina di minuti nella ripresa, poi esce per una botta alla testa.

Mariani 6.5: sembra sempre ripartire bene in velocità ma, giunto al limite dell’area, va in confusione e manca di lucidità nella scelta del passaggio.